© 2017 sanbenedettoinalpe.com.               Questo sito è pubblicato da un cittadino come servizio per la collettività.
Dove Siamo: cliccate qui

Nel 2005 al Comune di
Portico e San Benedetto
è stata attribuita dal
Touring Club d' Italia
la Bandiera Arancione,
marchio di qualità
turistico - ambientale.



Cascata dell'Acquacheta


Sulla strada statale 67

Firenze
Forli
Bologna
Ancona
Milano
Roma
63 km
45 km
120 km
212 km
320 km
340 km
1 ora 45'
50'
1 ora 50'
2 ore 30'
3 ore 45'
4 ore 10'

Dove Siamo: clicca qui




 

Egregio  Ing. Mirko Betti
Sindaco di Portico e San  Benedetto 

Caro Sindaco,

siamo da anni in attesa di vedere risolto il problema della connessione veloce ad Internet, quelli di noi che ne hanno grande bisogno per motivo di lavoro o di studio non possono più aspettare.

E’ stato quindi deludente apprendere, nel corso della  riunione dello scorso 16 Febbraio, che una adeguata soluzione non è purtroppo ancora in vista.

Siamo consapevoli che l’Amministrazione Comunale non ha, al momento, i mezzi per coprire costi che gli operatori commerciali non hanno interesse a sostenere. Ci domandiamo però se l’Amministrazione abbia dedicato a questo problema tutta l’attenzione che merita, coinvolgendo risorse che abbiano competenza tecnica e capacità organizzative necessarie.

Una connessione con prestazioni e costi analoghi - ripetiamo: analoghi - a quelli dei comuni più a valle è  un requisito indispensabile alla sopravvivenza dei nostri tre paesi.  Sappiamo bene che alcune attività essenziali hanno già oggi bisogno della connessione veloce per poter funzionare, una per tutte la farmacia. Ma anche i nostri studenti hanno diritto agli stessi strumenti  didattici e di informazione dei loro compagni. 

Ma c’è di più.

Portico, San  Benedetto e Bocconi hanno molto che altrove manca: risorse paesaggistiche, qualità dei rapporti umani, un antico patrimonio abitativo in parte da recuperare, orti, tranquillità, acqua e aria pulita, tutte cose importanti che possono attirare giovani e meno giovani, italiani e stranieri, ad insediarsi quassù. Alcuni potrebbero trasferirsi definitivamente per migliorare il rapporto tra costo e qualità della vita, molti per lunghi o meno lunghi periodi di villeggiatura o turismo, data la nostra collocazione relativamente vicina a mete importanti per arte e cultura. La impossibilità di utilizzare una connessione veloce può rappresentare un disincentivo o un reale impedimento.

Oggi tutte le attività imprenditoriali, per essere competitive, devono essere adeguatamente presenti e  collegate a internet. Molte attività lavorative possono svolgersi da casa e a distanza  (ad esempio ricercatore e professore, consulente, scrittore e traduttore, disegnatore, progettista e architetto, programmatore, addetto a centri di servizio di aziende ecc). Se non riusciremo ad attirare questi potenziali nuovi abitanti, ben presto non avremo  nemmeno modo di  trattenere alcuni degli abitanti attuali. Cento anni fa  eravamo quattro volte tanti gli ottocento di oggi.

Vogliamo quindi ribadire con forza la nostra richiesta che la connessione veloce sia un obiettivo prioritario della Amministrazione Comunale da raggiungere in tempi brevissimi e comunque prima di questa  estate. Ci aspettiamo che il dialogo rimanga aperto al contributo di chi è interessato e i cittadini siano regolarmente informati dei progressi.

Fiduciosi in un positivo riscontro salutiamo cordialmente.

(Seguono Nome cognome e firma)
Bartolini Damiano
Raggi Marisa
Etter Ella
Valtancoli Maria
Fortunati Raffaella
Pasquini Carletto
Guidi Francesco
Sivyllis Dimitris
Ragazzini Massimo
Bovolenta Eva

Portico,  San Benedetto e Bocconi  - Febbraio 2011